MATTEO “PERICLE” CERVINI   Voce


Nato: Roma 26.06.1985

Presenza: 2007 - oggi

Best Maiden Album: Powerslave

Best Maiden Song: Hallowed Be Thy Name

Influenze: B. Dickinson, J. Labrie, A. Matos, D. Stratos, P. Anselmo

Gear: Sennheiser E935, TC Helicon Voicetone Correct

DANIELE  “TECH ENEMA N° 1” TONDELLI   Chitarre (Adrian) & Cori


Nato: Roma 17.12.1980

Presenza: 2002 - oggi

Best Maiden Album: Seventh Son of a Seventh Son

Best Maiden Song: The Prophecy

Influenze: Adrian Smith, Ritchie Blackmore, Paul Gilbert, Eric Clapton, Joe Satriani, Brian May

Gear:  Jackson Adrian Smith San Dimas, Gibson Les Paul Std, Brunetti 059, Marshall JMP1, 1936 2x12", Rocktron Intellifex, MXR EVH90, Ibanez TS9, Dunlop Cry Baby

GIANLUCA “THE ANCIENT MARINER” CAPO   Chitarre (Janick)


Nato: Roma 15.11.1974

Presenza: 2002 - 2007     2011 - oggi

Best Maiden Album: Piece of Mind

Best Maiden Song: Infinite Dreams

Influenze: Slash, John Norum, Adrian Smith, Zakk Wylde, John Petrucci

Gear: Fender American Deluxe “Capocaster”,  Brunetti Mark 6L6, Brunetti CW412 cab, Marshall JMP1, Rocktron Intellifex XL.

GERMANO “THA GERMANS” CARETTI   Chitarre (Dave)


Nato: Roma 07.03.1983

Presenza: 2008 - oggi

Best Maiden Album: Powerslave

Best Maiden Song: Killers

Influenze: Slash, Adrian Smith, Zakk Wylde, Yngwie J. Malmsteen, Marty Friedman

Gear: Fender Dave Murray Stratocaster, Gibson Les Paul Standard, Fender Stratocaster '88 Custom, Engl Screamer 50, Marshall 1960a, Dunlop Cry Baby, Boss DD3, TC Electronic Stereo Chorus-Flanger

Gli INVADERS nascono a Roma nel 2002 per rendere tributo alla musica degli Iron Maiden, uno dei gruppi più importanti ed influenti dell'Heavy Metal, cercando di riproporre la loro musica nella maniera più fedele ed accurata possibile.

La passione per il gruppo inglese, la fedeltá di esecuzione ed il vasto repertorio che conta oltre 70 pezzi, dalle immancabili hit alle preziose b-sides tanto care ai veri appassionati, hanno portato gli Invaders a suonare sui migliori palchi di Roma e dintorni.


Oltre alle classiche serate “best of” gli Invaders hanno sviluppato, vera peculiarità della band che non si limita a “suonare delle cover”,  serate a tema in cui ripercorrono per intero le tracklist dei live più famosi (Live After Death, Flight 666, Death On The Road, Maiden England, Rock in Rio) o dei dischi più importanti in ricorrenza della loro pubblicazione (Iron Maiden, The Number of the Beast)... il tutto senza alcun compromesso grazie alla formazione a 3 chitarre che consente di eseguire con assoluta fedeltà vecchie e nuove partiture.


Forti della loro lunga esperienza e trascinati dall'entusiasmo gli Invaders vi invitano a sperimentare dal vivo l'energia che si scatena ai loro spettacoli... e chissà che Eddie non venga a portarvi il suo saluto!


Gli Invaders  sono:

CHILDREN OF THE DAMNED... THE BAND

RICCARDO “LORD OF PINS” SPILLI   Batteria


Nato: Cesena 18.06.1975

Presenza: 2017 - oggi

Best Maiden Album: Somewhere in Time

Best Maiden Song:  Wasted Years

Influenze: Ian Paice, Nicko McBrain, Gene Hoglan, Steve Gadd, Dave Weckl, Vinnie Colaiuta

Gear: DW Satin Oil 1997 (10/12/14/16/22), Yamaha recording custom 1987 (8/10/12/14/16/22);
Piatti Zildjian K, Paiste 2002; Hardware DW 5000

GIUSEPPE “SKYWALKER” SIBILLA   Basso


Nato: Roma 03.04.1999

Presenza: 2016 - oggi

Best Maiden Album: Powerslave

Best Maiden Song: 2 Minutes to Midnight

Influenze: Chris Squire, Tony Levin, Steve Harris, Geddy Lee, Roger Waters

Gear: Squier Precision Bass Chris Aiken, Peavey TNT 115

NEWS
BAND
REPERTORIO
RUNNING FREEINVADERS_____Iron_Maiden_Tribute_-_News.htmlINVADERS_____Iron_Maiden_Tribute_-_Repertorio.htmlINVADERS_____Iron_Maiden_Tribute_-_Running.htmlshapeimage_2_link_0shapeimage_2_link_1shapeimage_2_link_2shapeimage_2_link_3